Corpi fuori controllo e contro gli sgomberi

Bologna, 16 gennaio 2020. Lo sgombero dell’ex caserma Sani arriva il giorno dopo lassoluzione con formula piena dal reato di occupazione per Atlantide. La sentenza di un tribunale dissipa anche gli eventuali dubbi di chi ancora credesse che lo sgombero di Atlantide da parte del Sindaco Virginio Merola fosse davvero una necessità “legale”. Si chiude un ciclo di 5 anni nei quali la retorica della legalità è stata uno strumento arbitrario in mano all’amministrazione per colpire soggettività eccentriche, forme di socialità non sottomesse alle logiche della città-vetrina, e progetti politici e sociali scomodi per il potere. Negli ultimi 5 anni sono state represse tutte le occupazioni (anche abitative) che da decenni esistevano in questa città. Al contempo l’amministrazione ha lavorato alacremente per togliere ogni spazio di autonomia a qualsiasi tipo di iniziativa sociale dal basso sul territorio cittadino, fingendo di valorizzarla per cannibalizzarla, svuotarla, sottometterla, tenerla sotto ricatto e costringerla a produrre servizi in sussidiarietà. Togliere la casa, gli spazi di socialità e organizzazione a chi sta ai margini della società ha reso la città e la società migliore? Noi crediamo di no e sappiamo che con un minimo di sforzo ci possono arrivare tuttu. 

Ci hanno tolto Atlantide 5 anni fa per liberarsi di una fucina di resistenza creativa, di frivolezza tattica, di pensiero e desiderio critico, che sfornava lesbiche, donne, froce e trans indecorose e libere, forti della propria favolosità e poco inclini a mendicare la protezione o l’approvazione delle istituzioni eterosessuali per esistere. Convergenza di interessi fra le destre populiste e neofasciste e un Partito Democratico subalterno ad esse, che si mette al loro servizio nascondendosi dietro la legalità. Il progetto di ristrutturazione sociale ed economica che vuole escludere e sfruttare tutt* quelli che non si conformano all’immagine ripulita di una nazione eterosessuale, bianca e borghese (la perfetta foto su instagram) tiene insieme forze politiche diverse. Da un lato c’è chi sgombera e butta in strada froce, lesbiche, trans*, migranti e che, in nome della “legalità”, gli impedisce loro di autorganizzarsi per cambiare davvero questa società sessista, razzista e omofoba, e dall’altro c’è chi, in strada, li va a cercare per aggredirli e pestarli. 

Cosa resta di Atlantide per noi, Laboratorio Smaschieramenti, che lì siamo cresciut*? Continuiamo, nomadi da un luogo a un altro, a costruire critica, conflitto e pratiche di lotta. Continuiamo a creare quel pezzo di mondo accessibile a chi è senza documenti o ha i documenti sbagliati, perché migrante o trans o tutt’e due, a chi si prende la responsabilità di costruire insieme spazi dove si possa stare, semplicemente, meglio… anche senza una carta di credito. Continuiamo a costruire reti transfemministe e queer, come il B-side pride e NonUnadiMeno, per lottare contro la violenza maschile, di genere e dei generi. Continuiamo a ragionare criticamente sullo spazio transfemminista come spazio politico e di desiderio e come spazio urbano vivibile e attraversabile da tutte le soggettività. 

È per tutto questo che siamo da sempre solidali con XM24 e crediamo nel contro-progetto sull’area della Sani che coraggiosamente XM24 ha messo a disposizione di chi vuole costruire contro-cultura, chi vuole spazi lontani dalle logiche capitalistiche dove vivere e immaginare/realizzare una società diversa che metta i margini al centro. Per questo partecipiamo alla costruzione di uno dei tavoli della contro-progettazione: perché continuiamo a immaginare insieme che genere di città vogliamo costruire collettivamente

Vogliamo continuare a scrivere il presente e il futuro a partire dai confini dove siamo ricacciat*, lo vogliamo fare con quei corpi in-Sani, imprevisti, indecorosi, ri-belli e orgogliosi che popolano questa Altra Città e che non vogliono/possono smettere.

Oggi, 17 gennaio, saremo in Piazza Maggiore dalle 17:00 

Sabato 18 al Circolo ARCI Guernelli dalle 15:00

#excasermasani #XM24 #sgomberareperspeculare

This entry was posted in documenti, interventi, articoli di smaschieramenti, General and tagged , , , . Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *